Home :: Stress lavoro- correlato e rischi psicosociali :: Fatti e cifre

Fatti e cifre sullo stress e i rischi psicosociali

Nurse monitoring patients

Le statistiche fanno riflettere:

  • lo stress lavoro-correlato è il problema di salute più frequente legato all'attività lavorativa in Europa dopo i disturbi muscoloscheletrici. Circa la metà dei lavoratori considera lo stress lavoro-correlato un fenomeno comune nel proprio luogo di lavoro.
  • il 50–60% di tutte le giornate lavorative perse è riconducibile allo stress lavoro-correlato.
  • un recente sondaggio d'opinione europeo, condotto dall'EU-OSHA sulle cause più comuni dello stress lavoro-correlato, ha evidenziato tra queste la riorganizzazione del lavoro (per il 72% dei lavoratori), le ore lavorate o il carico di lavoro eccessivo (per il 66%) e il fatto di essere oggetto di comportamenti inaccettabili, come mobbing o molestie (per il 59%).
  • lo stesso sondaggio ha evidenziato che all'incirca quattro lavoratori su dieci pensano che lo stress non venga gestito adeguatamente nel proprio luogo di lavoro.
  • solitamente, le assenze causate dallo stress lavoro-correlato tendono a essere più lunghe di quelle derivanti da altre cause.

In base ai dati EUROSTAT, nell'arco di nove anni, il 28% dei lavoratori europei ha riferito di essere esposto a rischi psicosociali che hanno compromesso il loro benessere mentale.

La buona notizia è che i rischi psicosociali si possono prevenire e gestire indipendentemente dalle dimensioni e dalla tipologia di azienda.